Magnesio e cambio di stagione: perché è utile assumerlo

La primavera è alle porte e non è raro, in questo periodo, sentirsi più stanchi o irritabili: come mai succede? Che correlazione c’è tra magnesio e cambio di stagione? Vediamolo insieme!

Cambio di stagione: cosa succede?

Sta arrivando la primavera e man mano le giornate si stanno allungando e le temperature iniziano ad essere meno rigide: questi ultimi mesi invernali sono stati particolarmente difficili per molti di noi, lo smart working ha rivoluzionato il nostro stile di vita e il nostro fisico si è abituato a stare al chiuso ancora per più tempo del solito. Con l’arrivo delle belle giornate e di più ore di luce il nostro umore dovrebbe quindi migliorare, ma spesso invece ci sentiamo irrequieti oppure vorremmo solo dormire di più: questo accade perchè il cambio di stagione influisce (momentaneamente!) sul nostro sistema nervoso centrale e in particolare sulla produzione di melatonina, un ormone che regola il ritmo sonno-veglia.

Quando si verificano queste condizioni di spossatezza o irritabilità dovute al cambio di stagione, una buona soluzione è quella di ricorrere all’aiuto dei sali minerali, in particolar modo del magnesio.

Quali sono i benefici del magnesio?

Il magnesio è un minerale che apporta numerosi benefici al nostro organismo, in particolare è utile per riequilibrare il sistema nervoso con un effetto distensivo e calmante, per contrastare la stanchezza aumentando i livelli di energia e, se si svolge attività fisica, aiuta a prevenire la comparsa di crampi e contratture. Contribuisce inoltre a regolare il metabolismo, la pressione, l’intestino irritabile e ad abbassare i livelli di colesterolo.

Il nostro fabbisogno quotidiano di magnesio è di circa 350 mg che, in natura, si può trovare in verdure a foglia verde, come ad esempio gli spinaci, ma anche nei piselli, nei carciofi, nei cereali integrali, nelle mandorle, nei semi di zucca e nel cacao amaro. Attenzione però! Il magnesio teme le temperature elevate e questo significa che la cottura del cibo tenderà a deteriorarlo: bisognerà preferire preparazioni semplici, ad esempio in insalata.

Se quindi in questo periodo vi sentite più tesi e nervosi, più stanchi e senza energia, il problema potrebbe essere proprio l’azione combinata di una carenza di magnesio e cambio di stagione: poichè non sempre è possibile assumere con il cibo le corrette quantità di questo minerale così funzionale al nostro benessere, a questo punto entrano in gioco gli integratori salini di magnesio da prendere, a seconda delle indicazioni, al mattino per essere più vitali e alla sera per aiutare il rilassamento e il sonno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *